Uscita invernale

pubblicato 14 feb 2014, 02:58 da Cngei San Benedetto   [ aggiornato il 4 mar 2014, 03:47 da Paolo Vagnoni ]
Il giorno 1 Febbraio la Compagnia Efesto è partita alla volta del Campo Invernale 2014.

Alle 15.30 ci siamo ritrovati davanti alla sede dove siamo partiti io Elena Chiara Cristiano e Paolo con destinazione San Giacomo di Valle Castellana dove avremmo alloggiato nella casa estiva di Paolo.

Il nostro C.C. ci ha lasciati per strada lontani 5km dall'alloggio nei pressi di colle San Marco e quindi abbiamo continuato il tragitto a piedi. Appena arrivati, all'incirca alle 18:00, ci siamo sistemati nella casa di Paolo e verso le 19.30 abbiamo consumato la cena al sacco.

Il tema di questo campo invernale era tratto dal racconto di Charles Dickens ''A Christmas Carol'', dove un vecchio avido viene guidato dai suoi fantasmi del passato, del presente e del futuro attraverso la sua vita vissuta e in procinto di essere vissuta. Così dopo cena durante il ''fuoco di bivacco'' abbiamo letto dei passi del racconto ed abbiamo commentato prendendo spunto dalle nostre esperienze personali. 

Inoltre abbiamo deciso di donare il nostro oggetto più caro ad un membro della compagnia che sentiamo meno vicino per rafforzare ancora di più il legame e per dargli cura di qualcosa con un grande valore affettivo.

Subito dopo il fuoco verso le 23.30 siamo andati a dormire dato che il giorno dopo avremmo dovuto affrontare la camminata notturna sul Monte Piselli. Così Alle 4:00 ci siamo svegliati e con un tempo che non prometteva nulla di buono siamo partiti per la scalata del Monte Piselli. La pioggerella non rendeva migliore la camminata ma verso le 6:00 siamo arrivati al rifugio delle Tre Caciare. Dal rifugio per arrivare in cima abbiamo deciso di utilizzare le ciaspole, dato che il sentiero era abbondantemente innevato.


Quindi siamo partiti alla volta della vetta con una bella ciaspolata nonostante la pioggerella e nonostante le nuvole. Verso le 7:00 siamo arrivati in vetta ma a causa della situazione atmosferica avversa non siamo riusciti a vedere l'alba. E’ stato comunque molto bello vedere il passaggio tra la notte ed il giorno e le prime luci del 2 febbraio.

Siamo riscesi quindi dalla vetta per tornare verso le 9:30 alla casa di Paolo dove ci siamo riposati con tanto di girella e tè ed abbiamo fatto pranzo. Dopo aver ripulito la casa verso le 14.40 siamo ripartiti per tornare a casa verso le 15:30.

Non scordiamoci della caduta di Cristiano che è stato il buffone dell'uscita facendoci ridere a crepapelle.. povera la sua schiena!

Eleonora.


Comments